La Talassemia o Anemia Mediterranea


La Talassemia, o Anemia Mediterranea, o Morbo di Cooley, è un’anemia molto grave dovuta ad un difetto di formazione dell’emoglobina. Proprio per mezzo dell’emoglobina è possibile la formazione dei globuli rossi, i quali sono i principali vettori dell’ossigeno dai polmoni verso tutto il corpo. In una persona affetta da talassemia i globuli rossi non possono essere prodotti normalmente a causa della mancata formazione dell’emoglobina. Per sopperire alla mancanza di emoglobina, i talassemici sono costretti a sottoporsi, fin dai primi mesi di vita, a continue trasfusioni di sangue ogni 20/30 giorni.

COME SI TRASMETTE LA TALASSEMIA

In una coppia, l’incontro di individui entrambi sani non può che generare figli sani, mentre l’incontro di individui entrambi malati non può che generare un figlio talassemico. Ma può succedere che uno dei genitori sia malato e l’altro no, oppure uno o entrambi siano portatori sani o uno malato e l’altro portatore sano. Come si trasmette allora la malattia? Ecco le possibili “combinazioni”:

Due genitori sani generano al 100% un figlio sano in quanto entrambi non potranno trasmettere la malattia

Un genitore sano e uno portatore generano al 50% un figlio sano, e al 50% un figlio portatore. Ciò e dovuto al fatto che il genitore portatore può sia trasmettere la malattia sia non trasmetterla

due genitori entrambi portatori generano al 50% un figlio portatore, al 25% un figlio malato e al 25% un figlio sano. Ciò è dovuto al fatto che tanto può accadere che entrambi i genitori portatori trasmettino la malattia (generando un figlio malato), tanto che nessuno dei due la trasmetta (generando un figlio sano). Ma può anche accadere che uno la trasmetta e l’altro no (generando un figlio portatore).

Un genitore malato e un genitore sano generano al 100% un figlio portatore. Ciò èdovuto al fatto che il genitore malato trasmetterà inevitabilmente la malattia e il genitore sano sicuramente non la trasmetterà.

Un genitore malato e uno portatore generano al 50% un figlio malato, e al 50% un figlio portatore.Ciò è dovuto al fatto che mentre il genitore malato trasmetterà inevitabilmente la malattia, il genitore portatore può sia trasmetterla (generando un figlio malato) che non trasmetterla (generando un figlio portatore).

Due genitori malati generano inevitabilmente un figlio malato. Infatti entrambi i genitori trasmetteranno la malattia generando sicuramente un figlio malato.